Osservatorio scuola

Giuseppe Adernò

Valorizziamo le eccellenze

Valorizziamo le eccellenze

Consegna delle borse di studio agli studenti meritevoli delle scuole della provincia. Iniziativa del Liceo “Turrisi Colonna” di Catania

L’associazione culturale Onlus “Turrisi Colonna” istituita a Catania il 27 marzo 2014 promossa dai docenti e genitori dell’omonimo Liceo, a completamento delle numerose attività promosse nel corso dell’anno 2015 ha sostenuto l’assegnazione di 28 borse di studio a studenti meritevoli delle scuole della provincia di Catania.

Nel diffondere l’iniziativa alle scuole, il Liceo Turrisi Colonna ha invitato le scuole della provincia a segnalare studenti meritevoli e con particolari esigenze familiari così da essere destinatari dell’assegnazione di una borsa di studio. Sono pervenute 122 istanze e la commissione, presieduta dalla preside Anna Maria Di Falco, ha esaminato attentamente le documentazioni inviate e nel corso della premiazione ha evidenziato come nelle scuole ci sono tante eccellenze e molti talenti che meritano di essere valorizzati e opportunamente sostenuti.

Nel messaggio inviato dal presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, oltre al plauso per la lodevole iniziativa in linea con le indicazioni ministeriali di sostenere e valorizzare il merito e le eccellenze, potenziando il diritto allo studio, sono stati citati gli articoli della Costituzione che all’art. 34 recita: “ I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi”. Si dettano così le fondamenta di un “diritto allo studio” che è sancito e non sempre adeguatamente attuato.

Nella legge 107/2015 più volte ricorre il termine “merito”, “meritevoli”, “eccellenze” e “qualità”, ed ecco dove si colloca l’autonoma e originale iniziativa dell’associazione scolastica onlus che consente anche di poter accedere ai benefici del cinque per mille della dichiarazione dei redditi.

La lodevole iniziativa scolastica, sostenuta dai genitori, dall’Università, dall’amministrazione locale e da numerose aziende (Quisquilia, CTA, Giga, Diplomatici, Atelier Sposa, Centro didattico Athena, La Tecnica della scuola, la Banca Base), che hanno partecipato alla manifestazione, rendono vincente la proposta di servizio a sostegno degli studenti meritevoli.

Sono state assegnate tre borse di studio di 300 euro per gli studenti: Maria Cristina Amas e Fabrizio Leotta dell’Istituto “Maiorana” di Acireale; Francesca Bruno del liceo artistico “Lazzaro” di Catania.

Tre borse si studio di 200 euro agli studenti degli istituti comprensivi: Massimo Strano del “Verga” di Riposto, Pierangelo Musumeci del Verga di Fiumefreddo ed Erika Quaceci dell’istituto di Adrano.

Otto premi con assegno di 150 euro ad Alessia Manoli del Liceo artistico “Lazzaro; Gabriele Costanzo del liceo scientifico “Galilei”; Ilenia Giusy Amadio dell’Istituto Alberghiero “Wojtyla” di Catania- a Marcello Maugeri dell’Istituto “Fermi – Guttuso” di Giarre e alle sorelle Maria e Angela Ardita, a Graziano Raciti e Mario Spoto dell’Istituto “Maiorana” di Acireale.

Undici buoni libro di 50 euro Feltrinelli sono stati assegnati a: Rebecca Maccarrone dell’Istituto “De Roberto” e a Lucrezia Guidara dell’Istituto “San Giorgio” di Catania, ad Alessandro Galvagno di Maletto, a Julia Fusto del “Tomasi di Lampedusa” di Gravina, a Maria Elena Amato e Giuseppe Bellamacina del “Patti” di Trecastagni, alle sorelle Denise e Hilary Leocata, a Francesca Alò Sidney, Barbara Rapisarda, Marzia Amoroso dell’Istituto comprensivo di Adrano, che è stato inoltre premiato come scuola che ha presentato un maggior numero di alunni con una visita premio a Catania, offerta dal Centro Turistico Ambientale (CTA), mentre l’Istituto Maiorana di Acireale come scuola ha avuto in premio la certificazione linguistica “International house” offerto dall’istituto linguistico “Giga” di Catania.

Due studentesse del Liceo “Turrisi Colonna”, Carlotta Priolo e Maria Luisa Giuffrida, hanno avuto in premio il corso gratuito per la certificazione linguistica.

La consegna delle borse di studio diventa anche occasione educativa quale “giornata dell’impegno, della gratitudine” premiando le eccellenze e sostenendo negli studi i meritevoli.

Il messaggio che giunge ai ragazzi premiati si condensa nell’esortazione augurale: “La gratitudine è un valore e un impegno di vita. Oggi sei tu che ricevi un dono, domani sarai tu stesso un dono per gli altri”.

Con questa lodevole iniziativa si amplia a livello provinciale quanto già realizzato dal 1989/90 dal preside Giuseppe Adernò, il quale nella scuola media di Motta S. Anastasia e poi presso l’Istituto Parini di Catania, ha assegnato negli anni di presidenza ben 324 borse di studio in buoni libro di 250 euro e precisamente: 139 borse di studio ai ragazzi di Motta, di cui 24 ex alunni (Lire 34.750.000) e dall’anno 2000, al “Parini “ di Catania 185 borse di studio, di cui 14 agli ex alunni che hanno conseguito la maturità con la votazione di 100/100 (€.46.250,00).

 

Giuseppe Adernò

© Riproduzione Riservata
Tags

Giuseppe Adernò

Giornalista pubblicista dal 1978 e preside da settembre in pensione, sono direttore del sito AETNANET e presidente dell’UCIIM (Unione Cattolica degli Insegnanti) e dell’UCSI (Unione cattolica stampa Italiana). Collaboro con diverse riviste del settore scuola (Tecnica della Scuola, Scuola e Didattica, La Scuola e l’Uomo ) e periodici anche on line ( Zenit, La Letterina ASASI e Pavone Risorse) anche come “direttore responsabile” de “Il filo diretto” e di “Equinotes”.

Utenti online