Osservatorio scuola

Giuseppe Adernò

Biblioteca “Gesualdo Nosengo”, uno spazio di studio e d’incontri per formare l’uomo e il cittadino

Biblioteca "Gesualdo Nosengo", uno spazio di studio e d’incontri per formare l’uomo e il cittadino

MILANO – La Biblioteca dell’UCIIM, intitolata al fondatore “Gesualdo Nosengo”, allestita presso la sede nazionale UCIIM di via Crescenzio 25 in Roma, contiene numerosi scritti e testi che consentono una ricostruzione significativa della storia culturale della scuola italiana, ed ora è stata inserita nell’Anagrafe dellIstituto Centrale per il Catalogo Unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche –  ICCU.

Quest’ambizioso sogno è stato realizzato grazie al Progetto “Promuovere la legalità per una nuova cittadinanza, per l’inclusione sociale, per l’integrazione”, messo in atto con lo scopo di promuovere forme e modelli di comportamento attestanti i principali valori della cultura spesso soppiantati da pseudo valori, da nuovi idoli connotati dalla prevalenza dell’utilitarismo e dell’individualismo.

Secondo lo spirito dell’UCIIM, e le profetiche intuizioni di Gesualdo Nosengo, che nel 1944 fondò l’UCIIM, scuola e democrazia, costituiscono il cardine dello sviluppo del Paese e l’impegno educativo dei docenti è quello di formare l’uomo e il cittadino, promuovendo, fra l’altro, valori di Legalità, Costituzione e Cittadinanza.

La biblioteca UCIIM “Gesualdo Nosengo”, è adesso fruibile dalle scuole, dai docenti, dagli alunni, dagli universitari e da quanti vogliono consultarla, divenendo spazio di studio, d’incontri, di convegni e opportunità di socializzazione on line e in presenza.

L’impegno di valorizzare, informatizzare, promuovere e diffondere un così ricco patrimonio storico librario ha contribuito a stimolare la presa di coscienza democratica individuale e collettiva; a promuovere la collaborazione fra cittadini e istituzioni; ad incrementare la collaborazione tra le diverse comunità che educano alla solidarietà e all’integrazione, promuovendo la conoscenza della Costituzione italiana.

Questi obiettivi accompagnano e guidano la lodevole iniziativa dell’UCIIM che offre un servizio culturale, adesso fruibile anche on line, e continua a rendere l’Unione Cattolica degli Insegnanti sempre presente e attiva sullo scenario della scuola italiana.

Giuseppe Adernò

© Riproduzione Riservata
Tags
Commenti

Giuseppe Adernò

Giornalista pubblicista dal 1978 e preside da settembre in pensione, sono direttore del sito AETNANET e presidente dell’UCIIM (Unione Cattolica degli Insegnanti) e dell’UCSI (Unione cattolica stampa Italiana). Collaboro con diverse riviste del settore scuola (Tecnica della Scuola, Scuola e Didattica, La Scuola e l’Uomo ) e periodici anche on line ( Zenit, La Letterina ASASI e Pavone Risorse) anche come “direttore responsabile” de “Il filo diretto” e di “Equinotes”.

Utenti online