Osservatorio scuola

Giuseppe Adernò

Concorso infanzia e primaria, cosa non va

Concorso infanzia e primaria, cosa non va

Il bando per il concorso straordinario riservato ai docenti di infanzia e primaria diplomati magistrale entro l’a.s. 2001/02 o laureati in Scienze della formazione primaria con due anni di servizio, parte con il piede sbagliato. Viene riconosciuto e reso valido soltanto il servizio prestato nelle scuole statali e non quello delle scuole paritarie e cattoliche che sono quelle che maggiormente… Leggi tutto

A scuola si entra per ricorso

A scuola si entra per ricorso

Cambiare le lettere di una parola e modificarne il significato non è soltanto un gioco, ma oggi è una realtà pesante . Si diceva una volta: “A scuola si entra per concorso” oggi la dizione vigente va corretta nella formula in adozione: “A scuola si entra per ricorso”, ha il medesimo effetto sonoro, ma la sostanza e la forma cambiano… Leggi tutto

Perché è importante studiare la Costituzione a scuola

Perché è importante studiare la Costituzione a scuola

Ritorna ancora impellente e attuale il monito di Aldo Moro pronunziato alla Camera l’11 dicembre del 1947, accompagnato da numerosi applausi di approvazione: “La Carta costituzionale trovi senza indugio adeguato posto nel quadro didattico della scuola di ogni ordine e grado al fine di rendere consapevole la giovane generazione delle conquiste morali e sociali che costituiscono ormai sacro retaggio del… Leggi tutto

Giuseppe Adernò

Giornalista pubblicista dal 1978 e preside da settembre in pensione, sono direttore del sito AETNANET e presidente dell’UCIIM (Unione Cattolica degli Insegnanti) e dell’UCSI (Unione cattolica stampa Italiana). Collaboro con diverse riviste del settore scuola (Tecnica della Scuola, Scuola e Didattica, La Scuola e l’Uomo ) e periodici anche on line ( Zenit, La Letterina ASASI e Pavone Risorse) anche come “direttore responsabile” de “Il filo diretto” e di “Equinotes”.

Utenti online